Lombrello è lo studio ironico e sperimentale, nato nel salotto di Andrea Forapani.
Disegniamo prodotti ed atmosfere CUSTOM per i clienti più esigenti.

Lo Studio

Questo è il team che trovate nel nostro studio di via Clusone 6 a Milano.

Andrea Forapani

The Captain
DESIGN

Colin Brogan

Head of Code and Futurism
DYNAMICS

Tiziana D'Amico

Designer
DESIGN

Il Prodotto

Una sedia che si plasma per essere coerente con te e il tuo progetto. Per la casa, l'ufficio e per tutti gli ambienti in cui hai bisogno di sentirti bene.

CHAIR

Lombrello® 2018
TAVOLO o SCRIVANIA

LOUNGE

Lombrello® 2019
COFFEE TABLE

Mackintosh

Lombrello® 2019
RELAX COOL

STOOL

Lombrello® 2020
CUCINA o BAR

LOMBRELLO²

Lombrello® 2020
BEACH and DEHORS

WEGNER

Lombrello® 2021
ACCESSORIO

PARAPLUIE

Ditta Maglia, 1854
ACCESSORIO

La Storia

Sentivamo la mancanza di un design scanzonato, colorato e vicino alla gente: volevamo disegnare un prodotto che andasse nelle case delle persone, invece di stare nelle foto sui giornali.
Per farlo abbiamo trovato uno spazio tra via Solferino e Via Pontaccio durante la Milan Design Week 2018 e di persone ne sono arrivate tante :D Eccovi alcune immagini per raccontarvi la nostra storia.

Ed ora il racconto, quello lungo:

Lombrello è uno studio creativo di progettazione basato a Milano e nato dalla volontà di fare design divertendosi. Secondo noi ogni progetto – a qualsiasi scala – ha bisogno di ironiacolore e provocazione, per essere unico e riconoscibile. Allo stesso tempo, non potremmo immaginare di progettare senza fare ricerca a 360°, senza sperimentare sui materiali di cui ci innamoriamo, senza misurarci con le domande che la produzione ci impone e senza dialogare con gli artigiani che ci permettono di trasformare i nostri disegni in prodotti. Abbiamo mille idee che ci frullano per la testa e, ogni giorno, ci divertiamo per renderle reali!

Nel 2018, in occasione del Salone del Mobile, è nata la prima Lombrello Chair, una sedia completamente customizzabile che nei mesi successivi è stata affiancata da una vera e propria famiglia di sedute. Ognuna di loro, pensata per un’occasione d’uso differente, parte da un disegno semplice ed essenziale per riscoprire la sua vera identità in quella dell’utente. È proprio questa la chiave della possibilità di personalizzare colori e materiali di ogni singola seduta Lombrello: il desiderio che ognuno la possa realizzare come la necessita, come la ama, come la sogna.

Non è solo una sedia da mettere nel carrello, ma è la sedia fatta a tua immagine e somiglianza.

Chi c’è sotto Lombrello? 

Sotto Lombrello se ne sta al riparo il suo allegro fondatore Andrea Forapani. Classe ’87 e veneto nel dna, ha girato un po’ l’Europa nel corso della sua formazione da architetto, studiando all’Accademia di Mendrisio e lavorando tra Berlino, Basilea e Parigi. Durante il suo percorso formativo si è lasciato contaminare dai maestri europei, a partire dai coniugi Eames fino ad Hans Wegner, passando per Charles Rennie Mackintosh e Verner Panton. Tuttavia il desiderio di dare vita ad un progetto nuovo e diverso lo ha riportato in Italia a dialogare con le nostre maestranze e a misurarsi con i nostri maestri. Nel corso del tempo, dal confronto con i suoi interlocutori e dall’osservazione di ciò che lo circonda, ha realizzato in maniera sempre più chiara che c’è un tema caldo che spesso viene ignorato nella progettazione degli spazi e degli oggetti di uso quotidiano. Questo tema è l’identità, quella di chi uno spazio lo abita o quella di chi un oggetto lo sceglie perchè diventi suo. Da quel momento ogni disegno non ha potuto far a meno di partire da questa prerogativa: progetti sintetici (ma non anonimi) che possano cucirsi addosso all’utente.

Lombrello è Made in Italy

Dietro le quinte di Lombrello c'è un network di preziosi artigiani capaci di rendere realtà il nostro progetto. Tutta la produzione è in Italia, in particolare tra Lombardia e Veneto. Questo ci rende orgogliosi anche perchè ci permette di ridurre, nel nostro piccolo, gli spostamenti delle nostre componenti. 

Gianluca insieme al padre Franco, entrambi maestri del legno curvato, plasma il legno di betulla affinché diventi lo schienale e la seduta delle nostre sedie. In un laboratorio nella provincia di Verona sospeso tra tradizione e innovazione, imprime al compensato la curvatura giusta, ne ricava le nostre forme attraverso il pantografo, le rifinisce a mano perchè ogni dettaglio sia pulito. E poi passa al rivestimento, con il laminato di Abet o con il legno di Alpi, oppure prepara i pezzi perchè vengano imbottiti. Ma qui comincia un’altra storia.

La storia di Franco che, a poche centinaia di metri dal laboratorio di Gianluca, imbottisce e riveste le componenti lignee delle versioni in velluto o in tessuto. Fa sì che l’imbottitura assecondi con precisione la curvatura dei pezzi, che il rivestimento vi aderisca alla perfezione e che ogni singola cucitura o coda di topo sia realizzata con cura.